Calendario Eventi

MF News

  MF News -> ARTICLE    [ Cerca ]  [Vai ai Commenti]  
Le novità di Dominaria

Dominaria. Un nome che evoca sensazioni per chiunque abbia giocato a Magic abbastanza da aver intravisto sui tavoli da gioco Akroma, Angelo della Distruzione; Karn Liberato; Elfi di Llanowar; Teferi, Arcimago Temporale; persino Liliana Vess e Nicol Bolas sono originari di Dominaria! 

Dominaria è stata l'ambientazione principale per gran parte della storia di Magic, e non c'era nulla di più appropriato che rivisitarla in una nuova era di splendore in occasione del venticinquesimo anniversario di Magic. Dall'epoca di Visione Futura (ultimo set ambientato su Dominaria), nel 2007, sono passati undici anni, ma ne sono trascorsi ben sessanta per i personaggi che allora presero parte alla Restaurazione del Multiverso.

Per un'operazione nostalgia di queste proporzioni vi sareste aspettati un ritorno alle origini tipo le timeshifted di Spirale Temporale, e invece... Dominaria introduce numerose novità, molte puramente estetiche, ma alcune di vero e proprio regolamento! D'altra parte, un gioco non dura venticinque ani se non si tiene al passo coi tempi e, se Dominaria sta rifiorendo, be', in qualche modo bisogna rifletterlo nelle carte! 

Allora saltiamo tutti a bordo della Cavalcavento e facciamoci strada fra le novità!

Parte 1: Modifiche estetiche

Più o meno in ogni set di Magic ci vengono proposte "evoluzioni" sul layout delle carte, solitamente per evidenziare le meccaniche specifiche e, un po' meno frequentemente, per "rinfrescare" il gioco e risolvere alcune problematiche. Negli ultimi due anni, ad esempio, abbiamo visto introdurre delle nuove cornici per le magie con l'abilità "conseguenze" e per i veicoli, mentre il frame attuale con il bordo più largo in basso e lo spazio per il bollino olografico risale al 2014. In Dominaria vediamo un utilizzo di entrambi gli approcci.

Danitha CapashenTriumph of Gerrard

Cornice "leggendaria"

Tutte le carte leggendarie (e diciamo "carte" perché ora ci sono anche le stregonerie... ma ne parliamo dopo) presentano ora una cornice a forma di cartiglio che ne circonda il nome. Questa modifica non sarà limitata a Dominaria e servirà a identificare meglio le carte leggendarie che, come sappiamo, chiamano in causa alcune regole specifiche. C'è da chiedersi perché non ci abbia pensato nessuno prima!

Linea di separazione

Una sottile linea di separazione marca l'inizio del flavor text e aiuta a non confonderlo con eventuali testi di richiamo.

Saghe

Le saghe sono un nuovo tipo di incantesimo (anche qui, i dettagli di regolamento dopo). Si contraddistinguono per il layout verticale, con l'illustrazione in stile "epica" del popolo da cui ha origine la saga e una freccia lungo il bordo sinistro con dei numeri romani, che rappresentano i "capitoli" della saga.

Parte 2: modifiche linguistiche

Anche in questo caso, la maggior parte delle modifiche al "gergo" di Magic riguarda l'introduzione di nuove meccaniche specifiche (es: esplorare, manovrare), meno frequentemente la ridefinizione di vecchie terminologie (es: lampo, cautela) e, ancor meno di frequente, veri e propri cambiamenti nella terminologia generale con significato funzionale (es: lanciare, esiliare). Con Dominaria sono introdotte alcune modifiche di "pulizia" del testo, insieme a un nuovo termine di gioco.

Guardians of KoilosZahid, Djinn of the LampPowerstone shard

"Storico"

"Storico" è un nuovo aggettivo che può riferirsi sia a magie (oggetti in pila), che a permanenti (oggetti in campo), che a carte (oggetti in qualunque altra zona). Significa "un artefatto, un oggetto con supertipo leggendario o un incantesimo con il sottotipo saga". Associare una meccanica a tre elementi così diversi di gioco (un tipo, un supertipo e un sottotipo) può essere fonte di grande confusione; il termine collettivo chiarisce il senso logico alla base della scelta e, quindi, dovrebbe ridurre lo spazio mentale richiesto alla comprensione (oltre che quello sulla carta).

"Questa magia"

Uno degli aspetti che inizialmente crea confusione quando ci si approccia al gergo di Magic è il fatto che il nome proprio della carta, scritto sul testo della carta, voglia dire in realtà "questo oggetto e non un altro con lo stesso nome". Per quanto sembri del tutto contrario al linguaggio comune, come già accennato sopra, in Magic uno stesso oggetto può essere "una carta", "una magia" o "un permanente". Per non parlare di cose strane come Dryad Arbor. Usare il nome proprio evita di specificare volta per volta la tipologia richiesta dall'effetto. 

Questo sembrava creasse un po' di confusione, probabilmente in relazione al fatto che alcuni effetti valgono solo in pila: ad esempio "Quando lanci Emrakul" è un'abilità innescata che si risolve prima ancora che Emrakul sia entrata in campo. D'ora in poi gli effetti che influiscono sul lancio della magia riporteranno "questa magia" anziché il nome proprio.

Rimozione di "alla tua riserva di mana"

La riserva di mana è un concetto molto astratto: quando devo spiegarlo a chi me lo chiede, dico: "immagina una coppa che viene riempita di palline colorate". A meno di livelli avanzati di gioco, uno attinge il mana esattamente quando ha bisogno di usarlo, quindi si è ritenuto che la specifica "alla tua riserva di mana", che già è assente dalle terre base, fosse superflua. Resta da vedere per quanti nuovi giocatori questo chiarirà che non devono tutorare Foreste dal mazzo tappando gli Elfi di Llanowar...

Token con nome proprio

Nulla di sostanziale in questo caso: la frase che definisce pedine che hanno un nome proprio (es: Gemello di Stangg) diventa un po' più lineare. Mentre fino ad ora il nome proprio era l'ultima informazione fornita, adesso si sposta all'inizio: "Crea Gemello di Stangg, una pedina Guerriero Umano leggendaria 3/4 rossa e verde"

Pronomi e aggettivi neutri "they/them/their" sulle carte in inglese

Se siete soliti leggere o usare versioni inglesi delle carte, potreste rendervi conto di una modifica significativa: il classico "he/him/his or she/her" usato per riferirsi sia a giocatori di sesso maschile, sia di sesso femminile (occupando anche un bel po' di spazio in più) sarà sostituito da "they/them/their" declinato al singolare. Forse per chi ha studiato inglese fino a non poco tempo fa potrà suonare strano, ma a quanto pare tale uso è ora legittimato dai testi di grammatica... in venticinque anni, anche le lingue si evolvono! Non c'è problema per le versioni in italiano, che usano il maschile come neutro, anche se ultimamente sono emersi alcuni pareri discordanti anche nel nostro Paese.

Parte 3: Novità per il gioco organizzato

Dop un annetto in cui sembrava che i FNM stessero perdendo il supporto a favore degli Showdown, non solo si fa marcia indietro, ma viene anche introdotta la possibilità di un nuovo formato che possa sfruttare la tematica leggendaria, Brawl

Firesong and SunspeakerOpt promo FNM

Promo Buy-a-Box

Le promo Buy-a-Box hanno avuto fortune alterne e raramente sono state viste come un incentivo sufficiente a spendere per un intero box... l'inverno scorso si era così passati a due booster di carte speciali, ma viene già proposta una nuova variante: Canto di Fuoco e Oratrice del Sole sarà una carta stampata unicamente come promo. Non sarà possibile trovarla nelle bustine o in altri prodotti. Se dovesse diventare una carta richiesta, anche nella prospettiva di Brawl, potrebbe valere qualche soldino...

Brawl 

Dopo averlo nominato tre volte, spieghiamo di che si tratta: molto brevemente, è un Commander in formato Standard. Le regole sono:

  • le carte con cui si costruisce il mazzo devono essere legali in Standard;
  • si sceglie una creatura leggendaria o un planeswalker come comandante;
    • il comandante inizia la partita nella zona di comando, da cui può essere lanciato;
    • se il comandante sta per finire in una zona diversa dal campo di battaglia, può essere rimesso nella zona di comando;
    • il comandante costa {2} in più per ogni volta successiva che viene lanciato dalla zona di comando;  
  • il mazzo deve essere composto da altre 59 carte della stessa identità di colore del comandante, tutte in singola copia, fatta eccezione per le terre base;
  • si parte con 30 vite;
  • se si gioca multiplayer, il primo mulligan è gratis e si pesca anche nel primo turno.

Brawl è pensato come un formato for fun, principalmente multiplayer, che possa fare da introduzione al Commander (e probabilmente essere implementato su Magic Arena). Provatelo con i vostri amici e date i vostri feedback alla Wizzy!

Promo Prerelease

Almeno per Dominaria, il prerelease kit conterrà due carte promozionali: una rara casuale, come al solito, ma anche una foil leggendaria!

Promo FNM

Dopo un breve periodo con il tentativo dei token, tornano delle vere promo FNM in grande stile! Come potete vedere dalle immagini in testa al paragrafo, la cornice è rinnovata, con un tono scuro che ricorda le carte di Planar Chaos e il simbolo dei planeswalker in bella mostra. Inoltre, la numerazione ora è quella del set da cui la carta proviene e le tre promo saranno fornite contemporaneamente, non una al mese, ai negozianti, che decideranno come distribuirle. 

Parte 4: Nuove regole

Tenetevi forte, perché stiamo per attraversare una turbolenza... procediamo per gradi, con la modifica più consistente per ultima!

Urza's Ruinous BlastKnight of GraceWizard's Lightning

Saghe

Abbiamo visto all'inizio l'esempio di una Saga. La Saga si gioca come un normale incantesimo e, risolvendosi, entra con un segnalino. Questo innesca l'abilità "capitolo I". Nei due turni successivi, all'inizio della fase principale (quindi dopo aver pescato, ma prima di poter giocare terre, altri permanenti o stregonerie), la Saga acquisisce un nuovo segnalino e il capitolo successivo si innesca. Non si può rispondere all'azione di aggiungere un segnalino, ma si può rispondere all'abilità capitolo in pila. Quando si raggiunge l'ultimo capitolo, la Saga viene sacrificata.

Stregonerie Leggendarie

Anni fa, c'era stato un tentativo di dare un senso "leggendario" a oggetti non permanenti, con l'abilità epopea di Liberatori di Kamigawa (es: Enduring Ideal). Per quanto avesse un suo flavor, è considerata una meccanica molto restrittiva, che difficilmente verrà riproposta. Quindi, se vogliamo delle magie leggendarie, forse è il caso di scrivere esattamente questo su di esse! Una stregoneria leggendaria ha una restrizione extra sul suo lancio: bisogna controllare una creatura leggendaria o un planeswalker leggendario al momento del lancio. Una volta che la magia è in pila, perdere il controllo della creatura o del planeswalker non ha alcuna conseguenza.

Anti-malocchio da...

C'era una volta l'abilità velo. Velo non permetteva a una creatura di essere bersagliata, neanche dal proprio controllore. Questo causava confusione e anche una certa frustrazione, così fu introdotta la variante anti-malocchio.

C'era una volta anche l'abilità protezione da... Protezione è sempre esistita, fin dagli albori di Magic, iniziando come un effetto per contrastare i colori nemici (Cavaliere Bianco e Cavaliere Nero), fino ad acquisire varianti estremamente peculiari (Emrakul, lo Strazio Eterno e Progenitus).

Tuttavia, protezione rappresenta di fatto quattro abilità diverse piuttosto specifiche, il che la rendeva complicata per i nuovi giocatori: "Perché Da Spade a Spighe non funziona su Cavaliere Nero e Ira di Dio sì?"; "Perché se lancio Evitare sulla mia creatura incantata da Claustrofobia e scelgo 'blu' l'aura va al cimitero, ma se uso Astuzia del Ranger no?". Questo ha spinto i designer a proporre protezione sempre meno, relegandola a carte rare.

Restava un "buco" di design: come creo delle carte contro caratteristiche specifiche a rarità inferiore? Ecco che protezione e anti-malocchio fanno un figlio: anti-malocchio da... Ora anti-malocchio può specificare una caratteristica delle magie o delle fonti delle abilità che non possono bersagliare la creatura. La Cavaliera della Grazia e la Cavaliera della Malvagità non potranno essere bersagliate dalle magie dell'avversario, ma potranno, a differenza dei loro antenati, finalmente ingaggiare un duello!

Abolizione della regola di ridirezione del danno

Dulcis in fundo, arriviamo alla modifica che più di tutte causerà mal di testa a giocatori e arbitri... la regola con cui fino ad'ora veniva inflitto danno diretto ai planeswalker viene abolita: saranno le carte a specificare se possono o meno bersagliare un planeswalker.

Facciamo un passo indietro. I planeswalker furono introdotti nel 2007, undici anni fa, con Lorwyn. Sembra strano a pensarlo adesso, ma i protagonisti della storyline di Magic non avevano mai avuto un tipo di carta che li rappresentasse: nell'idea originale, in modo simile a un gioco di ruolo, era il giocatore a decidere in quale planeswalker immedesimarsi, cosa che fu anche in parte concretizzata con le speciali carte Vanguard.

Quando fu deciso di introdurre un nuovo tipo di carta così particolare in un gioco consolidato da circa 15 anni, i designer sapevano di correre un rischio e non vollero osare il rewording di tutte le carte che potevano infliggere danno. Fu quindi ideata la "regola di ridirezione del danno": se una fonte controllata da un giocatore sta per infliggere danno non da combattimento a un avversario che controlla un planeswalker, il giocatore può, invece, in risoluzione, far infliggere quel danno al planeswalker.  Chandra, Bold Pyromancer

Se, molto spesso, questa regola si traduceva in "puoi sparare Fulmine su Jace", comportava anche alcune interazioni non intuitive, come:

  • non era possibile bersagliare un planeswalker sotto Leyline della Sacralità;
  • non era possibile scegliere per i danni di Striscia ad Arco sia un giocatore che un suo planeswalker;
  • era possibile indirizzare i 2 danni di Trebbiatore delle Nuvole al planeswalker dell'avversario, anziché all'avversario stesso (ma non a un proprio planeswalker per non subire i 2 danni).

Negli undici anni trascorsi da allora, numerosi altri spari sono stati stampati, qualche volta specificamente per danneggiare i planeswalker (es: Magmamoto), e chi già giocava o ha iniziato a giocare nel frattempo è venuto a patti con questa stranezza.

Con Dominaria, dovremo dimenticarci di tutto questo: una carta potrà bersagliare esattamente ciò che c'è scritto su di essa. Guardiamo Chandra, Piromante Ardita come esempio:

  • La prima abilità specifica "infligge 2 danni a un giocatore bersaglio". Vuol dire che questa abilità può bersagliare solo un giocatore, quel danno non può essere inflitto invece a un planeswalker dell'avversario.
  • La seconda abilità, invece, dice "infligge 3 danni a una creatura o a un planeswalker bersaglio" e quindi queste sono le due uniche scelte possibili per l'effetto. 

Se una magia permette di bersagliare indifferentemente un giocatore, una creatura o un planeswalker, ora userà la dicitura "qualsiasi bersaglio" ("any target"), come la Folgore dello Stregone mostrata in cima... e come la prima versione di Fulmine creata da Richard Garfield! Quando si dice che più le cose cambiano, più restano uguali a sé stesse...

Tutte le carte stampate prima di Dominaria riceveranno errata corrige nel database ufficiale (testo Oracle).

Ma ora viene il bandolo della matassa: come raccapezzarsi fra carte nuove e vecchie? Certamente non sarà facile, sia perché saremo portati a usare le nuove carte che dicono "giocatore bersaglio" come se potessero bersagliare un planeswalker, sia perché magari ci troveremo insieme a nuovi giocatori che non conoscono questa modifica e vedranno le nostre carte con la vecchia dicitura che tentano di bersagliare altro. Eccovi alcune regole di massima per aiutarvi.

  1. Se la carta è di Dominaria, Elves vs Inventors o espansioni successive, fa esattamente ciò che c'è scritto.
  2. Se la carta è precedente a Dominaria, nella maggior parte dei casi il testo sarà stato riformulato per funzionare come ha fatto finora, con le seguenti eccezioni:
    1. se riporta "un giocatore bersaglio" o "un avversario bersaglio", ora può bersagliare anche un planeswalker controllato da noi stessi (es: Talismano Boros, Talismano Jeskai);
    2. se richiede informazioni relative allo stesso giocatore bersaglio per determinare l'ammontare di danni, non può bersagliare un planeswalker (es: Sudden Impact, Jovial Evil);
    3. se infligge danni ai giocatori senza bersagliarli, non può più danneggiare un planeswalker al loro posto (es: Terremoto, Trebbiatore delle Nuvole)... a meno che non si tratti di Frantumafiale la Focosa!

Se questo ancora non dovesse sciogliere i vostri dubbi, qualche consiglio su come gestire la situazione:

  • Portate pazienza: un cambiamento che influisce su centinaia di carte è frustrante per tutti. Se possibile, chiedete l'intervento di un arbitro o di un giocatore esperto.
  • Abbiate a portata di mano un'app su dispositivo elettronico che possa accedere a un database aggiornato delle carte, in modo da verificare il testo Oracle. Se siete in un negozio, sicuramente l'organizzatore avrà almeno un PC!
  • Aiutate a spiegare ai nuovi giocatori, che potrebbero trovarsi a mischiare carte di Dominaria con quelle di pochi mesi prima, il corretto funzionamento delle carte.

Wow, come viaggio inaugurale non è stato privo di emozioni! Speriamo di avervi entusiasmato e preparato per le ancor più emozionanti prerelease che si terranno il weekend del 21 e 22 aprile!

Fino ad allora, vi invitiamo a seguire la nostra pagina Facebook e il nostro Twitter, perché il viaggio è appena iniziato: presto ci imbarcheremo a bordo della Cavalcavento nell'esplorazione delle saghe che hanno fatto Dominaria! Tenetevi pronti a salpare!






Da Donato Del Giudice, Venerdì, 30 Marzo 2018 01:55, Letta: 1261 volta/e  ^
Inserisci Commento dal Sito


Inserisci Commento da Facebook

Commenti dal Sito






MagicFriends.net, la Community di Riferimento in Italia sui Tornei di Magic the Gathering
Tutto il materiale contenuto in questo sito è tutelato dal diritto d'autore e protetto in quanto proprieta` della WotC
www.wizards.com Wizards 1994-2015 - MagicFriends.net Cookie and Privacy policy
magicfriends.net, magicfriends, magic friends, friends, sito magic, carte magic, deck, decks, decklists, liste, mazzi, mazzo, magic cards, cards, carte, mtg, magic the gathering, magic, tornei, top8, top 8, spoiler, standard, modern, legacy, extended, vintage, commander, pauper, draft, sealed, megic, metagame, adunanza
MOBILE MODE